Agritur Malga Rolle

 

Ai piedi del Cimon della Pala, la nostra malga vi consentirà di fare un balzo nel passato, attraverso le usanze genuine di un tempo.
Situata a 1980 m di altitudine è posta poco a valle del Passo Rolle, sotto le imponenti Pale di San Martino.
E' raggiungibile comodamente in auto da San Martino di Castrozza o da Predazzo percorrendo la strada statale 50.
Aperta sia nella stagione estiva (da giugno a settembre) sia in quella invernale (da dicembre a Pasqua).  

Per informazioni e prenotazioni:

  +39 0439 768659  -   +39 348 0363019
  agritur.rolle@caseificioprimiero.com

              



Qui si possono assaggiare molti piatti legali alla tradizione culinaria primierotta e trentina, da provare assolutamente i canederlotti con la Toséla ed i nostri formaggi, tra tutti il Nostrano di Primiero. In loco è presente anche un piccolo punto vendita dove si possono acquistare i formaggi prodotti dal nostro Caseificio e altri prodotti locali.



A due passi dalla malga inizia “la foresta dei violini” di Paneveggio, che fa parte delle Foreste Demaniali della Provincia di Trento.
E' così chiamata per il noto LEGNO DI RISONANZA, pregiato legno di abete rosso presente in percentuale minima (circa l’1% del legno raccolto annualmente dalla foresta presenta le caratteristiche ricercate). Si racconta che fosse Stradivari in persona, agli inizi del XVIII secolo, ad aggirarsi nella foresta di Paneveggio alla ricerca degli alberi più idonei alla costruzione dei suoi violini: abeti rossi plurisecolari il cui legno, grazie alla sua particolare capacità di "risonanza", forniva la materia prima ideale per la costruzione delle casse armoniche.

A qualche chilometro si può invece visitare il recinto dei cervi nella Foresta di Paneveggio. Questa zona, introdotta durante gli anni Sessanta e  attiva ancora oggi, è stata il primo passo verso il reinserimento del Cervo in tutto il territorio.


La malga è un punto di partenza e arrivo per facili escursioni (Baita Segantini, Cristo Pensante, Laghi di Colbricon, ecc...).

Vi segnaliamo alcuni dei molti itinerari possibili. 


Laghi di Colbricón

Percorso di 3 ore a bassa difficoltà che porta attraverso alcuni tra i scenari più caratteristici della zona delle Pale di San Martino e del Passo Rolle.

La partenza dell’itinerario è a Malga Rolle da cui è possibile intraprendere il sentiero con segnavia numero 348 CAI, passaggio semipianeggiante che vi porterà agli splendidi laghi di Colbricòn, la percorrenza fino a questo punto è di poco meno di 1 ora.
Da qui, seguendo lo stesso segnavia, è possibile scendere versola Val Bonetta e gli alpeggi di Malga Ces e proseguendo si raggiungere San Martino di Castrozza.

Dal borgo di San Martino, approfittando dell’autobus di linea, in circa 15 minuti si può raggiungere nuovamente il Passo e tornare alla Malga Rolle cogliendo l’occasione per rifocillarsi prima di riprendere il viaggio.


Il Cristo Pensante

Proponiamo anche il famoso viaggio verso il Cristo Pensante, passeggiata riflessiva e molto spettacolare che porta attraverso panorami intriganti e resti della grande guerra per finire alla cima con la famosa statua e il crocifisso.

Dalla Malga, andate al Passo Rolle da dove è possibile proseguire con navetta oppure a piedi (circa 1 ora di cammino) salendo per il rifugio Capanna Cervino fino ad oltrepassare la suggestiva Baita Segantini. Sulla sinistra imboccate il sentiero segnalato R01 che vi porterà in un oretta abbondante alla meta, il Cristo pensante.

Si può scendere per lo stesso sentiero oppure per chi non volesse passare di nuovo per la Baita Segantini, c'è la possibilità di chiudere l'anello giunti in prossimità del secondo bivio, prendendo per Capanna Cervino.